2017 5 dicembre

È stato testato per la prima volta un micro-sensore interno per il monitoraggio della pressione intraoculare

È stato testato per la prima volta un micro-sensore interno per il monitoraggio della pressione intraoculare

Per la prima volta in assoluto un team di ricercatori tedeschi hanno inserito nell’occhio umano Eyemate, un microsensore capace di monitorare costantemente i livelli di pressione intraoculare dei pazienti affetti da glaucoma. Questo impianto  monitora costantemente l'IOP del paziente e trasmette i dati in tempo reale su un qualsiasi disponitivo portatile del paziente (cellulare, tablet), e che possono essere condivisi in diretta con il proprio specialista oftalmologo.
Per l’impianto del dispositivo non serve un’incisione maggiore di 2.7mm, il sensore quindi può essere inserito durante un’operazione di cataratta, glaucoma, o chirurgia della cornea. 

“Questa prima sperimentazione ci proietta direttamente verso i prossimi obiettivi di finalizzazione del design, una validazione clinica più ampia e un’approvazione regolamentata”, ha affermato Max Ostermeier, CEO di Implandata Ophthalmic Products GmbH e sviluppatore del progetto..
Il dispositivo ha già ricevuto il marchio d’approvazione CE in giugno e secondo Implandata il dispositivo dovrebbe raggiungere il mercato europeo entro la fine del 2018.

Fonte