L’FDA approva il moxidectin per la cura della cecità fluviale

3 luglio 2018

La cecità fluviale, o oncocercosi, è una grave patologia causata dal parassita Onchocerca Volvulus, trasmetta tramite il contatto con la mosca nera endogena dell’Africa sub-sahariana, dello Yemen e del Centro e Sud America.
È la seconda causa mondiale di cecità completa dopo il tracoma.
 
Secondo un comunicato stampa, la Food and Drug Administration americana ha approvato moxidectin 8 mg per assunzione orale per la terapia della cecità fluviale nei pazienti dai 12 anni in su.  

Il Moxidectin è stato sviluppato dall’azienda farmaceutica non-profit Medicines Development for Global Health (HDGH) e dal Programma Speciale per la Ricerca e lo Studio delle Malattie Tropicali (DTR) dell’OMS.

“L’approvazione dell’FDA è un momento chiave per ogni azienda farmaceutica,” ha affermato Mark Sullivan, fondatore e managing director di MDGH, “ma è un momento ancora più importante quando si parla di malattie dei paesi in via di sviluppo. Questo ha premiato l’enorme sforzo di ricercatori, esperti di malattie infettive, consulenti, operatori del settore, volontari e donatori. Senza il contributo del Global Health Investment Fund che ha donato 13 milioni di dollari a questa ricerca e senza la tenacia e la dedizione del team di ricerca del TDR tutto ciò non sarebbe stato possibile”, ha dichiarato Sullivan.

Fonte


AISDO Onlus
Destina il 5 x 1000 ad AISDO