Le moschine volanti. Un fenomeno innocuo ma anche un segnale d'allarme.

6 ottobre 2017

Le miodesopsie, meglio note come “moschine volanti”, sono un fenomeno molto comune e molto spesso risultano essere un semplice fastidio. Derivano infatti da delle alterazioni della densità dell’umor vitreo all’interno della parte posteriore dell’occhio, dietro il cristallino.
Queste miodesopsie diventano visibili o più evidenti con l’invecchiamento e spesso non sono correlate con nessuna patologia in particolare e la probabilità che si “dissolvano” spontaneamente è generalmente molto alta..
A volte però possono essere un segnale precoce che qualcosa di negativo sta per accadere nell’occhio.

Secondo il gruppo Retina Macula Specialists of Miami la comparsa acuta o persistente delle miodesopsie può essere un segnale molto precoce di un potenziale distacco della retina o di una lacerazione retinica, condizioni che trattate tempestivamente possono scongiurare la perdita parziale o totale della vista. Allo stesso modo le miodesopsie possono segnalare la presenza di diabete mellito, una patologia molto spesso non diagnosticata e di conseguenza non trattata adeguatamente.

Con questo monito il gruppo di specialisti sottolinea ancor più l’importanza dei controlli di routine dall’oculista, come una buona pratica per prevenire e diagnosticare tempestivamente delle patologie che se non curate fin dalle prime fasi possono portare a danni anche irreversibili alla vista del paziente.

Fonte


AISDO Onlus
Destina il 5 x 1000 ad AISDO