2017 24 febbraio

Retinopatia diabetica infantile e l'inadeguatezza delle guideline per la sua diagnosi.

Retinopatia diabetica infantile e l'inadeguatezza delle guideline per la sua diagnosi.

Le attuali guideline per lo screening della retina potrebbero essere inadeguate nel trovare patologie oculari nei pazienti diabetici più giovani, questo secondo uno studio pubblicato da Ophthalmology.
Come suggeriscono queste guideline, i primi screening dovrebbero iniziare tra i 3 e i 5 anni dalla prima diagnosi di diabete; tuttavia, secondo i risultati di questo studio, il 18% dei pazienti entro tale lasso di tempo hanno già sviluppato una retinopatia diabetica.

Secondo la dottoressa Sophiam Y. Wang MD, autrice dello studio e specialista al Kellogg Eye Center, “è pensiero comune il considerare la retinopatia diabetica giovanile estremamente rara come patologia, ma è evidente che il rischio di incidenza risulta invece essere molto alto.”

Questi sono risultati, preoccupanti, afferma lo studio, perché rappresentano un’occasione perduta per diagnosticare la retinopatia diabetica nelle fasi iniziali e prevenire così danni irreversibili alla retina e alla vista del giovane paziente.

Alla base di un aumento crescente di casi di diabete di tipo 2 c’è la tendenza sempre maggiore tra i giovani di condurre abitudini alimentari sbagliate, il costante stato di inattività e la crescente tendenza all’obesità, affermano gli autori.

 

Fonte