Un impianto retinico a base di staminali per la cura dell'AMD secca

5 aprile 2018

Medici e ricercatori dell’USC Roski Eye Insitute si sono messi in collaborazione con altre istituzioni della California per dimostrare l’efficacia di un impianto retinico a base di cellule staminali per la terapia dell’AMD, unica nel suo genere.

Il trattamento, che consiste di uno strato di pigmento retinico prodotto da cellule staminali embrionali umane, associato ad una struttura di supporto ultrafina, è stata installata sulla retina di 4 pazienti. I pazienti operati sono stati seguiti clinicamente per un anno per valutarne la sicurezza

“È il primo trial sugli esseri umani di un nuovo impianto basato sulle staminali, creato allo scopo di rimpiazzare lo strato di cellule deteriorate dalla degenerazione maculare senile secca”, ha affermato il dottor Amir H. Kashani MD, PhD, professore associato di oftalmologia clinica al Keck School of Medicine dell’USC, “L’impianto può potenzialmente bloccare la progressione della patologia se non addirittura migliorare la qualità della vista del paziente. Dimostrare la sua sicurezza è sicuramente un primo e importante passo”.

 

Fonte


AISDO Onlus
Destina il 5 x 1000 ad AISDO