2017 27 ottobre

Una dieta sperimentale ha danneggiato severamente la vista di un bambino

Una dieta sperimentale ha danneggiato severamente la vista di un bambino

Un bambino di 11 anni ha riportato una perdita molto severa della qualità visiva a causa di una dieta a spettro limitato. Questa segnalazione è stata lanciata dal giornale Jama Pediatrics, assicurando però che il bambino ha ripristinato parzialmente la vista dopo una terapia ad alto dosaggio di Vitamina A.

Il bambino stava seguendo una dieta contro l’eczema, atta ad evitare qualsiasi tipo di allergene - secondo quanto dichiarato dai genitori - e chiamata dieta dei 6 cibi. Questa dieta comprende il consumo esclusivamente di patate, carne suina, carne di agnello, mele, zucchine e cereali cheerios.

Il bambino soffriva di una perdita della vista così drammatica da non poter vedere i movimenti di una mano oltre i trenta centimetri di distanza dall’occhio, ulteriori analisi hanno individuato dei danni al nervo ottico e accumuli di cheratina nella congiuntiva, nonché una deficienza grave di vitamina A nel sangue.
Dopo 6 mesi di terapia la congiuntiva del bambino è tornata allo stato precedente, e pur rimanendo legalmente cieco, il bambino ha recuperato parte della vista.

Il report ha richiamato nuovamente all’attenzione non solo il problema della mancanza di assunzione di vitamina A nei paesi poveri, che può essere assunta da cibi come pesce, carote, fegato, burro e verdura a foglia larga, ma ha anche lanciato l’allarme nei confronti di determinati tipi di dieta sperimentale seguiti nei paesi benestanti con tutti i rischi ad esso legati.

Fonte